Rete GAS Bergamo » GAS Albino

Gasisti iscritti: 2

Descrizione del Gruppo

 

 

Gruppo di Acquisto Solidale "Albino"

 

 

"Parlaci del comprare e del vendere"
ed egli rispose:
"la terra vi elargisce i propri frutti
e questi non verranno a mancare
se solo saprete riempirvene le mani.
E' nello scambio dei beni della terra
che troverete l'abbondanza e sarete sazi.
Tuttavia se lo scambio non viene fatto con Amore e Giustizia,
condurrà alcuni all'avidità e altri alla fame".

(K. Gibran)

 

Carta d'intenti

 

 

L'attuale modello di sviluppo regolato e valutato esclusivamente attraverso le regole del proftto tende a creare continui squilibri e ingiustizie tra gli uomini provocando spesso conseguenze ambientali che, giorno dopo giorno, pongono una seria ipoteca sull'integrità dell'intero pianeta. E' nostra convinzione che grandi decisioni economiche e politiche oggi siano fortemente influenzate da colossi quali le multinazionali, il fondo monetario internazionale (FMI) la banca mondiale (WB) e l'organizzazione mondiale del commercio (WTO), veri e propri simboli del potere. Abbiamo oggi strumenti e sensibilità per comprendere che siamo noi a scegliere quale potere assecondare attraverso i gesti del vivere quotidiano: il lavoro, il risparmio, il pagamento delle tasse e, soprattutto, il consumo.

 

Possiamo quindi acquistare la necessaria consapevolezza e usare la quotidianità dei gesti, così importanti per la sopravvivenza del sistema economico odierno, per indurlo a ripensarsi. Gli strumenti a disposizione sono tanti quante sono le funzioni che svolgiamo all'interno della società: il voto, lo sciopero, la denuncia, l'obiezione di coscienza (nelle varie forme), la finanza etica, la vigilanza e le pressioni sulle istituzioni ecc. ma lo strumento più forte in assoluto è il consumo.

L'economia infatti è per propria natura in una posizione di profonda dipendenza dal comportamento dei consumatori e, proprio perchè ne ha tanto bisogno, fa di tutto per influenzare la volontà del consumatore.

Come consumatori dobbiamo riappropriarci della nostra consapevolezza nella scelta dei prodotti e rivalutare il potere che lo stesso sistema economico ci assegna specie se capaci di condividere un ideale di solidarietà comune.

Gli strumenti a disposizione del consumatore per condizionare il comportamento delle imprese sono il boicottaggio e il consumo critico.

Il boicottaggio è un'azione straordinaria e consiste nell'interruzione organizzata e temporanea dell' acquisto di uno o pi prodotti per indurre le società produttrici a comportamenti diversi.

Il consumo critico è, invece, un atteggiamento quotidiano che consiste nella scelta meticolosa di tutto ciò che compriamo non solo in base alla qualità e al prezzo ma anche in base alla storia dei prodotti e alle scelte delle imprese che li producono.

Consumare in maniera critica è scegliere un ideale ogni volta che facciamo la spesa.

Un mezzo efficace per attuare tutto ciò sono i Gruppi di Acquisto Solidale (GAS).

I Gruppi di Acquisto Solidale sono libere aggregazioni di persone che decidono di incontrarsi per riflettere sui propri consumi e per acquistare collettivamente prodotti di consumo comune, che vengono poi distribuiti all' interno del gruppo, adottando come criterio guida il concetto di giustizia e solidarietà pertanto i Gruppi di Acquisto Solidale privilegiano:

  • I prodotti biologici che garantiscono maggior rispetto della salute dei produttori ambiente e consumatori
  • I produttori locali dato che acquistare presso di loro vuol dire ridurre l'inquinamento l'energia ed il traffico dovuti al trasporto delle merci
  • I piccoli produttori poiché garantiscano al pari prodotto, una più elevata intensità di mano d'opera favorendo così l'occupazione
  • Le imprese eticamente corrette che rispettino cioè sia l'ambiente che i lavoratori
  • Il commercio equo e solidale che permette di sostenere i piccoli produttori ed economie locali dei paesi in via di sviluppo

 

Non trascurabile è poi il fatto che acquistare in gruppo e, laddove è possibile, direttamente dal produttore, consente una notevole riduzione dei costi, permettendo così anche a persone non propriamente agiate di acquistare prodotti che, rispondendo a requisiti di cui sopra, hanno inevitabilmente un prezzo più alto e a volte proibitivo. Va segnalato infine l'aspetto socializzante di quest'esperienza: far parte di un Gruppo di Acquisto Solidale significa anche creare una rete d'amicizia e solidarietà tra i componenti; sviluppare formazione ed informazioni rispetto al consumo critico; condividere conoscenze e capacità e limitare il senso di frustrazione e d'impotenza che ogni consumatore consapevole, singolarmente, può provare.

 

Princìpi

 

 

Lo scopo del Gruppo di Acquisto Solidale "Albino" é:

 

Basare le scelte alimentari e di consumo sui concetti di "rispetto dei diritti umani" e "dell'ambiente"

A tale fine risulta importante:

  • Scegliere merci biologiche (dove possibile a prezzi inferiori)
  • Privilegiare i prodotti del commercio equo e solidale
  • Ricercare sul territorio locale i piccoli produttori o artigiani e stabilire con loro un rapporto di fiducia
  • Verificare la qualità dei prodotti e i metodi di lavorazione
  • Evitare le grandi catene distributive e il circuito delle multinazionali
  • Acquistare all'ingrosso prodotti alimentari o di uso comune da ridistribuire
  • Far viaggiare i prodotti il meno possibile, quindi preferire i prodotti locali
  • Consumare cibi solo quando sono di stagione
  • Acquistare i prodotti con scontrino, ricevute o fatture o comunque accertarsi che siano rispettati i "doveri tributari"
  • Diffondere fra amici e colleghi l'idea dei gruppi di acquisto collettivi

N.B.: I principi di cui sopra non sempre possono essere rispettati contemporaneamente in un unico prodotto, il riferimento dovrà essere sempre lo scopo sopra enunciato (rispetto dei diritti umani e dell'ambiente).

L'attività del Gruppo di Acquisto Solidale non è commerciale e soprattutto non ha scopo di lucro. Tutti i componenti mettono a disposizione in modo gratuito il loro tempo e gli spazi di casa.

Partecipare al GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) vuol dire esprimere un impegno.

Gli acquisti non sono il fine ma un mezzo per condividere valori.

E' quindi fondamentale parteciparvi attivamente. In particolare è richiesto di:

  • Partecipare agli incontri di approfondimento e di informazione organizzati durante l'anno
  • Far girare la catena il più rapidamente possibile anche se personalmente non si acquisterà il prodotto in oggetto
  • Ritirare la merce entro due/tre giorni dall'arrivo, in quanto il referente anticipa i soldi dell'acquisto e mette a disposizione i suoi spazi di casa (se temporaneamente impossibilitati al ritiro o necessario avvisare il referente). La merce prenotata va in ogni caso pagata.

Il GAS è un gruppo e quindi il suo buon funzionamento dipende dall'impegno di tutti.

E' importante che tutti si sentano coinvolti nella:

  • Ricerca di nuovi produttori secondo i criteri prestabiliti
  • Disponibilità logistiche
  • Promozione dei valori e della cultura dei Gruppi di Acquisto Solidale (es. con articoli su stampa locale, ecc.)
  • Disponibilità ad essere referente di prodotto
  • Collaborazione operativa nelle fasi di smistamento, distribuzione, ecc.

L'acquisto occasionale e/o la scarsa partecipazione agli incontri evidenzierà un'autoesclusione dalla vita e dai principi del GAS.

 

Schema organizzativo

 

 

Capo-catena

  • Sono i responsabili dei sottogruppi e li coordinano
  • Si assicurano che ogni componente del proprio sottogruppo riceva le informazioni, in particolare consegnano la documentazione su carta a coloro che non possiedono il computer
  • Accoglie ed inserisce i nuovi aderenti (inserimento in occasione delle riunioni generali)
  • Fa parte del gruppo di lavoro

Referente principale dei prodotti

  • E' il referente principale del prodotto, di solito fa l'ordine e coordina i referenti di quel prodotto

Referenti dei prodotti

  • Per ogni prodotto, i relativi referenti si accordano su come suddividersi i compiti per contattare il fornitore, fare l'ordine, pagare, confezionare, distribuire, fare eventuali ricerche di mercato, ecc.

Gruppo di lavoro organizzativo

  • Ha il compito di organizzare e coordinare il lavoro del GAS, compresi i momenti di convivialità e le varie iniziative
  • E' composto dai capo-catena e da qualunque membro del GAS che vuole farne parte (comunicare disponibilità al proprio capo-catena)

Referente generale del GAS Albino

  • Il referente del gruppo per l'esterno. Tiene i contatti con gli altri GAS/gruppi, presenta la nostra esperienza dove è richiesto

Referente dell'informatizzazione e comunicazione

  • Si occupa di aggiornare periodicamente l'indirizzario e gli eventuali altri documenti informatici utili e dei rapporti con la rete telematica dei GAS facendo circolare quanto di interessante provenga dalla stessa

 

Regole organizzative di base

 

 

  • Il mezzo ufficiale per la comunicazione degli ordini è il telefono (non l'e-mail).
    Quindi chi invia un'e-mail con i dettagli dell'ordine, deve comunque assicurarsi via telefono che l'e-mail sia stata letta.
  • L'ordine viene fatto dal referente principale del prodotto.
    Le comunicazioni si diramano "orizzontalmente" tra i referenti del prodotto e "verticalmente" nei vari sottogruppi.
  • Quando si effettua l'ordine, è necessario fare la telefonata di chiusura della catena (l'ultimo chiama il primo che ha fatto partire la catena). Questo vale sia per i referenti di prodotto, che tra i componenti dei sottogruppi.
  • Se una catena non ordina niente, il referente deve lo stesso telefonare al referente principale per comunicarlo.
  • Le persone che vogliono entrare a far parte del GAS restano agganciati ai capo-catena fino alla seguente assemblea generale del GAS.
    Prima dell'assemblea i capo-catena devono comunicare tutti i dati utili per l'inserimento ufficiale dei nuovi nelle proprie catene, in modo che il nuovo elenco aderenti possa essere aggiornato prima dell'assemblea, o al più tardi pochi giorni dopo.
  • Il referente prodotto invia per e-mail il listino prezzi aggiornato a tutti i componenti del GAS (i capo-catena si occuperanno di fare avere la documentazione a quelli del proprio sottogruppo che non hanno e-mail).
    Per non fare confusione, i listini prezzi riguarderanno solo i prodotti che acquistiamo da quel fornitore, non tutta la sua produzione.
    NOTA: La selezione dei prodotti deve essere fatta consultando anche il GAS BVS, per gli ordini che si fanno insieme.
  • Si possono ordinare solo confezioni intere o le quantità specificate.
    Per esempio: se una farina è disponibile in sacchi da 5 kg, non è possibile ordinarne solo 1 kg, oppure se le marmellate sono disponibili in confezioni da 6, non sarà possibile ordinare 1 sola marmellata per tipo.
    Sarà eventuale cura dei singoli accordarsi con altri "gasisti" per suddividersi le confezioni.

 



Informazioni sul GAS

Indirizzo
Via Rimembranze 2, 24021 Albino (BG) - Italia
Coordinate navigatore Latitudine: 45.7702807 - Longitudine: 9.7889575

Risorse da scaricare


oppure per partecipare al GAS Albino