Gasisti iscritti: 5

Descrizione del Gruppo

Art. 1 - Definizione

E’ costituito il Gruppo di Acquisto Solidale – G.A.S Vegan– come ‘Gruppo Informale’ di persone, che acquistano insieme al solo scopo di distribuire tra di loro i prodotti acquistati, senza alcun fine di lucro; il GasVegan si riunisce quando necessario con le modalità definite all'art. 6 ed art. 9,10,11 e 12 , facendo proprie le pratiche della solidarietà sociale dei gruppi di acquisto solidale.

Art. 2 – Ambito Territoriale e Sede

Il Gas Vegan opera nel territorio del trentino alto-adige con sottogruppi locali vedi art. 5. Non avendo sede propria, si appoggia per le Assemblee a spazi pubblici e/o presso Associazioni che ne condividono gli intenti.

Art. 3 [ cambiato in Art. 2 ( Immodificabile)] – Scopo e attività

Il Gas Vegan presuppone l'impegno da parte degli aderenti a condividere gli obiettivi successivamente elencati ed essere corresponsabile della loro attuazione, partecipando all’organizzazione, a seconda della propria disponibilità e della propria propensione. L'aderente quindi non partecipa per un esclusivo interesse economico e si impegna a svuolgere un ruolo attivo vedi parte operativa. Il consumo critico e sostenibile, la diffusione di prodotti, (alimentari e di uso quotidiano) naturali, privi di crudeltà nei confronti degli animali, eco-compatibili e del commercio equo e solidale, e da produttori il più possibile vicini agli acquirenti, al fine di tutelare la natura e l'ambiente. Il sostegno ai piccoli produttori e alle cooperative sociali di produzione di prodotti biologici, anche se non certificati, stabilendo con essi rapporti diretti che garantiscano una equa remunerazione, valutando l'eventualità, caso per caso, di acquistare i prodotti di piccoli produttori che siano in fase di conversione al biologico. La promozione della cultura agro-alimentare dei prodotti genuini e tradizionali, rispettosa dell'uomo, dell'ambiente e della biodiversità. La ricerca di produttori, privilegiando, ove possibile, quelli residenti nei territori di pertinenza del gruppo al fine di perseguire i principi di eco-sostenibilità della "filiera corta" e dei "prodotti a km 0". La solidarietà/socialità tra i componenti e la consapevolezza ambientale nelle scelte di prodotti e produttori.

 

Art.4 [ cambiato in Art. 3 Immodificabile]–

Adesione al Gas Vegan

Avviene in due modalità: 1)Aderente Attivo: E' colui che ha richiesto con lettera autografa l'approvazione della sua candidatura al coordinatore, accettando il regolamento in vigore alla data della sua iscrizione ed espressamente l'articolo 3. e 4. Non è prevista una quota di adesione. Può recedere dalla adesione previa lettera motivata al coordinatore 30 giorni prima della data di recessione. 2) Aderente Aspirante o in prova: E' colui che ha richiesto con lettera autografa l'approvazione della sua candidatura al coordinatore, ma non si sente ancora in grado di impegnarsi. Non ha diritto di voto nelle assemblee; entro 6 mesi dall' adesione in prova o anche prima può diventare aderente attivo; può partecipare agli acquisti solo tramite un aderente attivo. Partecipa alle assemblee ed alla vita del gruppo. Trascorso il sesto mese decade automaticamente dalla adesione quale aspirante e non può più partecipare. Può recedere dall'adesione informandone 15 giorni prima il Coordinatore con idoneo mezzo.

Art.5 - Ingresso e uscita dal GAS e formazione sottogruppi locali

Nel caso l'aderente non voglia assumersi responsabilità di ruolo o rimanga assente dalle assemblee e dagli ordini di acquisto senza aver informato il coordinatore decadrà automaticamente dalla condizione di aderente. Ciò gli verrà comunicato con idoneo mezzo. Nel caso volesse rientrare dovrà presentarsi all'assemblea dove ascoltate le sue ragioni si voterà per il suo rientro o meno nel gruppo. Nel 2012 l'iscrizione avverrà durante la assemblea costituente per tutti i presenti e per coloro che approveranno entro la fine del 2012 il regolamento ed in particolare gli art 3 e 4. Dal 2013 l’iscrizione avviene in qualunque momento per i nuovi aderenti secondo le modalità di cui al punto 4. Formazione sottogruppi locali: le assemblee plenarie o straordinarie decideranno sull'istituzione dei sottogruppi locali che faranno ordini di spesa solo per merci deperibili e su produttori a km 0.

Art. 6 - [ Cambiato in Art. 4- Immodificabile] Organi del G.A.S, nomina Coordinatore e modifica regolamento.

Gli organi del Gas Vegan sono 1) l'Assemblea Periodica degli aderenti. L'Assemblea periodica delibera su tutte le questioni, tranne quelle che vengono dibattute nelle assemblee plenarie e straordinarie, relative al Gas Vegan ed è costituita da tutti i suoi aderenti attivi. Gli ‘aderenti aspiranti’ non hanno diritto di voto. Ogni aderente attivo ha diritto ad un voto. Le decisioni si assumono nell'ambito dell'Assemblea per alzata di mano, considerando la maggioranza degli aderenti presenti e degli aderenti che hanno dato deleghe (massimo due deleghe per ogni aderente) che esprimono il proprio voto (50% + 1 dei presenti e dei deleganti). Le assemblee periodiche sono finalizzate alla condivisione di: informazioni, scelte gestionali, problematiche operative e organizzative. Esse costituiscono un importante momento di coesione e reciproca conoscenza degli aderenti durante i quali il coordinatore o un gruppo di tre aderenti presentano nuovi prodotti/produttori. Alle Assemblee periodiche possono presenziare, come ospiti se invitati dal coordinatore o da un aderente, previo benestare del coordinatore, anche coloro che sono interessati a conoscere l'attività di un gruppo di acquisto solidale. La data di convocazione della Assemblea e il relativo OdG sono decisi dal Coordinatore e dovranno essere comunicati via mail o sms o pubblicazione su web a tutti gli aderenti, con almeno 15 giorni di anticipo. Nell'OdG sarà sempre presente la voce varie ed eventuali per argomenti non pianificati, sui quali però si potrànno prendere decisioni solo nelle assemblee successive. Le modifiche al regolamento potranno essere oggetto di discussione negli OdG delle assemblee periodiche , ma senza voto.

2) l'Assemblea Plenaria e la Straordinaria. Le Assemblee Plenarie o Straordinarie possono modificare gli articoli del regolamento tranne il 3. il 4. e il 6. La modifica avviene su richiesta preventiva che verrà comunicata con idonei mezzi a tutti gi aderenti attivi almeno 15 giorni prima della data di convocazione. In tal caso le decisioni dovranno essere dichiarate valide se votate dai 2/3 +1 degli aderenti (non si ammettono deleghe). Il coordinatore del gas viene eletto dalla assemblea plenaria che si riunisce una volta all' anno, oppure dall' assemblea straordinaria. L' Assemblea Straordinaria viene convocata dal coordinatore o da almeno tre aderenti, in mancanza del coordinatore per eleggere un nuovo coordinatore nel caso il precedente sia impossibiltiato a svolgere il compito oppure diventato inadatto.

Art. 5 Diritti e doveri degli aderenti

Tutti gli aderenti hanno i seguenti diritti: trasparenza in tutte le operazioni: ogni aderente può chiedere spiegazioni e dettagli relativi a un qualsiasi ordine effettuato e visionare scontrini e qualsiasi altro documento richiesto, in possesso dei referenti prodotti. informazioni su prodotti e produttori. Tutti gli aderenti al GAS hanno il dovere di rispettare gli impegni presi nella vita del gruppo. Qualora un aderente dovesse risultare assenteista o irrispettoso del regolamento decadrà dalla qualifica di aderente e verrà considerato aspirante ad insindacabile giudizio del Coordinamento.

. Art. 8 - Doveri degli aderenti [ rifatto nell' art 5: Diritti e doveri degli aderenti] Tutti gli aderenti al GAS hanno i seguenti doveri: 1) Rispetto dei tempi per ordinare la spesa: le ordinazioni verranno effettuate, in genere, in date prefissate. Gli aderenti, di conseguenza, sono tenuti a inviare le proprie richieste entro la data indicata dal Referente del prodotto. 2) Rispetto dei tempi di recupero merci: i fornitori effettueranno la consegna in un solo luogo, da definirsi volta per volta. È compito degli aderenti ritirare i prodotti ordinati con puntualità e comunque nel più breve tempo possibile. È da escludersi qualunque tipo di responsabilità (sui prodotti, sulla loro conservazione etc.) da parte del Responsabile Prodotto che si è incaricato di questa operazione. 3) Pagamento della spesa: gli aderenti hanno l'obbligo di effettuare il pagamento del proprio ordine in base alle modalità concordate per ogni spesa. 4) Obbligo di trasparenza: ciascun aderente deve dichiarare ogni forma di eventuale interesse economico collegato a forniture proposte al Gas Vegan. 5) Le prestazioni degli aderenti, per i fini del gruppo stesso, sono da ritenersi di volontariato e quindi gratuite. Tali prestazioni vanno intese NON come servizio reso ad altre persone/famiglie, bensì come condivisione di responsabilità. 6) Partecipazione ad almeno 35% degli ordini nel corso dell’anno. 7) Impegno da parte degli aderenti a condividere obiettivi e responsabilità. Durante le assemblee periodiche gli aderenti relazioneranno sul loro impegno e si valuterà come fare per coinvolgere i meno entusiasti.

 Art. 6 – Comunicazioni tra gli aderenti al GAS

Le assemblee e le votazioni possono svolgersi esclusivamente e/o contemporaneamente per via Telematica. Ciascun aderente deve dare al coordinatore le modalità telematica per essere contattato, comunicando le impostazioni desiderate per la sua "privacy" che il coordinatore si impegnerà a rispettare. In mancanza di accesso telematico in occasione di una assemblea online dovrà recarsi fisicamente presso un altro aderente dotato di accesso telematico. In ogni caso dovrà essere d'accordo ad essere contattato per le comunicazioni periodiche da parte dei Ruoli Fissi . Il Coordinatore coadiuvato dal Responsabile per le comunicazioni Il Coordinamento gestirà le modalità WEB per favorire i flussi informativi da/verso il Gas Vegan e indice l'assemblea telematica.

Art. 9 –  [ cambiato in art. 6.] Comunicazioni tra gli aderenti al GAS

Ciascun aderente deve dare al coordinatore le modalità per essere contattato, comunicando le impostazioni desiderate per la sua "privacy" che il coordinatore si impegnerà a rispettare. In ogni caso dovrà essere d'accordo ad essere contattato per le comunicazioni periodiche da parte dei Ruoli Fissi Il Coordinatore coadiuvato dal Responsabile per le comunicazioni gestirà le modalità WEB per favorire i flussi informativi da/verso il Gas Vegan.

Parte operativa Art. 10 [ cambiato in Art. 7] - Ruoli nel GAS

Ruoli Fissi

I responsabili dei Ruoli Fissi del Gas Vegan vengono eletti nella Assemblea Plenaria. Considerando che l’approvazione del Regolamento avverrà a ottobre/novembre-2012 , I ‘Ruoli Fissi’ eletti nel 2012 saranno validi anche per l’anno 2013. I Responsabili dei Ruoli variabili vengono stabiliti dal Coordinamento. Responsabili dei Ruoli variabili vengono eletti o riconfermati durante le Assemblee Periodiche .

Coordinamento costituito da 4 persone :

Coordinatore + 3 Responsabili Il coordinatore ha la rappresentanza del Gas Vegan e il coordinamento generale delle iniziative; mantiene aggiornato l'archivio (elenco degli aderenti, verbali delle Assemblee; analisi acquisti, archiviazione telematica ordini, etc.); gestisce le comunicazioni di concerto con il Responsabile Comunicazioni, decide la data di convocazione dell'Assemblea Normale e Telematica e l'OdG, ed è il presidente dell' assemblea e si avvale di 3 Responsabili:

1) Responsabile Accoglienza: raccolta di nuove adesioni, incontro con gli aspiranti aderenti, tutoraggio verso i nuovi aderenti;

2) Responsabile Calendario ordini: raccolta dati tra i Responsabili Prodotto e gestione calendario periodico da comunicare al Responsabile Comunicazioni;

3) Responsabile Comunicazioni: è Segretario Assemblea Periodica ed ha il compito di redigere il verbale della riunione e di inviarlo via mail a ogni aderente; coordinamento delle attività di comunicazione tra gli aderenti, con altri GAS, con altri organismi della zona ed è responsabile dell'informazione e della sua diffusione; collabora con il Coordinatore

Il Coordinamento promuove la ricerca dei produttori di concerto con i Responsabili di Prodotto

Ruoli variabili

1)Responsabile prodotto:·Per ogni prodotto o gruppi di prodotti esiste un Responsabile di Prodotto. I compiti del Responsabile di Prodotto sono: propone e concorda con il Coordinamento prodotti/produttori da inserire nel paniere, tiene i contatti diretti con i produttori, comunica regolarmente al Responsabile Calendario Ordine le scadenze dei lanci ordini, mantiene aggiornato il listino prezzi dei prodotti di sua competenza, effettua lanci di prodotti agli aderenti, di concerto col Responsabile Comunicazioni, effettua gli ordini e organizza i trasporti e i pagamenti, è tenuto alla conservazione della documentazione inerente gli ordini gestiti : elenco aderenti che hanno fatto gli acquisti più documento fiscale rilasciato dal produttore più copia pagamento nel caso non sia stato effettuato per contanti. comunica regolarmente il rendiconto degli acquisti fatti, al Coordinatore ed al Responsabile Comunicazioni, effettua relazione in caso di visita presso produttori, in caso di fuoriuscita dal GasVegan, il Responsabile prodotto consegnerà i documenti cartacei degli acquisti effettuati al Coordinatore a seconda della complessità e/o frequenza delle forniture dei prodotti, si formeranno dei ‘gruppi responsabili prodotti’ per tipologie prodotti, concordati con l’Assemblea Periodica.

2)Presidente Assemblea Periodica: viene eletto all'inizio di ogni Assemblea e ha il compito di moderare il dibattito, di facilitare la partecipazione attiva di tutti gli aderenti, di portare a compimento l'ordine del giorno [ messo dentro il coordinamento]

3)Segretario Assemblea Periodica: viene eletto all'inizio di ogni Assemblea e ha il compito di redigere il verbale della riunione e di inviarlo via mail a ogni aderente [messo dentro coordinamento]

4)Responsabile_Iniziative: in carico della gestione organizzativa di uno o più eventi concordati dall’Assemblea. 

Art. 11 [ cambiato nell' Art.8] – Modalità di scelta dei produttori

La maggior parte dei prodotti acquistati deve provenire da produttori locali, privilegiando, ove possibile, quelli residenti nel territorio del GasVegan allo scopo da un lato di ridurre al massimo le emissioni di CO2 dovute al trasporto degli stessi e dall'altro di sostenere le realtà locali. Il GasVegan, nello scegliere un produttore, deve assicurarsi che la sua merce sia prodotta con metodi eco-compatibil e senza alcuna sofferenza e sfruttamento degli animali. La certificazione biologica può aiutare nella scelta, ma non è vincolante, mentre condizione importante è il rapporto di fiducia che si inst



Informazioni sul GAS

Indirizzo
Gruenwald 2/9, 39040 Salorno / Salurn (BZ) - Italia
Coordinate navigatore Latitudine: 46.249502 - Longitudine: 11.247258

Risorse da scaricare


oppure per partecipare al GAS Vegan TAA