Proposta energia di IRE

Progetti

» Forum » Indice Progetti

Pagina: 1

Proposta energia di IRE


Ci scrive Elena Gisella.

Sono Elena Gisella, conosco una associazione / Gruppo d'Acquisto che opera ne l settore d'Energia /Gas.
Ho riscontrato una proposta interessante vorrei sottoporla per una eventuale valutazione da parte del Gruppo RiGas.
Trattasi dell'associazione ISTITUTO DI RICERCA PER IL RISPARMIO ENERGETICO - IRE. con sede legale a Rimini in
Via Flaminia Conca 43 47923.
Il contatto è il Dott. Franco BOSCHETTI quale coordinatore Italia per l'aerea centro Nord.
Il suo cell. è 328.8518548 ind. e-mail f.boschetti@istitutoire.it
Ringraziandovi per la vostra attenzione e nella speranza che tale segnalazione sia utile al nostro sistema
Saluto Cordialmente
Elena Gusella

Ho contattato il Dr. Franco. Se ho capito bene, IRE confronta fra loro i prezzi di 11 gestori di energia proponendo agli utenti quello con la tariffa più bassa. Ho spiegato che non è la nostra filosofia quella di scegliere un produttore unicamente in funzione del prezzo. Ne è nata una piacevole conversazione e siamo rimasti che ci risentiremo. Fra l'altro se non ho capito male si occupa anche di efficienza energetica delle abitazioni.

P.S.

Ho inviato al Dr. Franco il link di questa discussione.

Mario Bruscella - Webmaster di Eventhia.com - Pagina Facebook - Eventhia GAS - Gruppo Facebook Eventhia


Re: Proposta energia di IRE


Io sono sempre molto sorpresa quando vedo queste inserzioniperchè 3 anni fa l'associazione CO-Energia, che raccoglie tutti i GAS e DES italiani che si sono associati, ha stipulato una convenzione con il fornitore di energia elettrica: TRENTA per la fornitura di energia elettrica prodotta da fonti totalmente RINNOVABILI.

Per me, gasista, questo è il valore primario che cerco per pensare di cambiare gestore. A questo si aggiunge anche il fatto che Trenta è anche più economico di tanti gestori, e questo non guasta.

Io due anni fa sono passata a Trenta e mi trovo benissimo, ogni volta che accendo una luce in casa so che non contribuirò ad alimentare il mercato dell'energia elettrica a carbone (l'Enel ne sta costruendo in Slovenia) o addirittura nucleare.

Il valore aggiunto di Co-Energia è stato quello di verificare la veridicità di quanto propone Trenta (cioè energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili) e di costruire un fondo per progetti di Economia Solidale. Quindi stipulare un contratto generico con Trenta non è la stessa cosa che farlo con Trenta utilizzando la convenzione Co-Energia.

Il motivo per cui mi meraviglio quando vedo questi post è perchè il lavoro fatto da Eo-Energia è stato egregio, non è limitato al mondo dell'Economia Solidale ma è aperto a tutti coloro che ne vogliano fruire, ed è stato fatto nel totale volontariato. Dovrebbe essere una informazione da prendere al volo da parte di tutti i Gasisti d'Italia!

Per maggiori informazioni www.co-energia.org

 

Ciao

Marina

GASBO - Bologna

_________________

MarinaB.


Re: Proposta energia di IRE


Quest'anno è diventata operativa E'nostra !

La cooperativa di consumatori che è nata dopo l'esperienza della cooperativa dei produttori Retenergie  si prefigge di selezionare solo energia rinnovabile sul mercato elettrico ed in futuro richiudere il circuito virtuoso tra produttori e consumatori senza extra-costi.

Anche a chi non fosse convinto di cambiare fornitore consiglo di tenere sotto osservazione questa iniziativa perchè ha la particolarità di rendere consapevoli riguardo al mercato dell'energia in continua evoluzione ....

In Italia ci sono oltre 500.000 impianti fotovoltaici e se i produttori sapranno unirsi e coordinarsi con i consumatori potremo beneficiare di grandi risparmi sul costo di un bene primario come l'energia elettrica.

Aderendo all'iniziativa si spinge per ridurre la filiera che dopo la "liberalizzazione" di Bersani oggi è quanto di più lungo si possa immaginare ....

Antonio Balderi

e-mail: abalderi@yahoo.it

skype: abalderi


Re: Proposta energia di IRE


Antonio Balderi ha scritto:

Quest'anno è diventata operativa E'nostra !

La cooperativa di consumatori che è nata dopo l'esperienza della cooperativa dei produttori Retenergie  si prefigge di selezionare solo energia rinnovabile sul mercato elettrico ed in futuro richiudere il circuito virtuoso tra produttori e consumatori senza extra-costi.

Anche a chi non fosse convinto di cambiare fornitore consiglo di tenere sotto osservazione questa iniziativa perchè ha la particolarità di rendere consapevoli riguardo al mercato dell'energia in continua evoluzione ....

In Italia ci sono oltre 500.000 impianti fotovoltaici e se i produttori sapranno unirsi e coordinarsi con i consumatori potremo beneficiare di grandi risparmi sul costo di un bene primario come l'energia elettrica.

Aderendo all'iniziativa si spinge per ridurre la filiera che dopo la "liberalizzazione" di Bersani oggi è quanto di più lungo si possa immaginare ....

Molto interessante, provo a contattarli.

 

Mario Bruscella - Webmaster di Eventhia.com - Pagina Facebook - Eventhia GAS - Gruppo Facebook Eventhia

Pagina: 1

oppure per scrivere nel Forum