Cos'è l'economia solidale?

Eventhia

» Forum » Indice Eventhia

Pagina: 1

Cos'è l'economia solidale?


Ieri io e mia moglie Simona abbiamo partecipato ad una riunione straordinaria del CRESER a Imola.

Nel tentativo di definire che cosa sia l'economia solidale è stata citata la frase:

Non so cosa sia l'economia solidale, ma quando la vedo, la riconosco.

A tal proposito vorrei chiedere alla comunità che usa questo sito se si può riconoscere come economia solidale l'attività che vi si sta portando avanti.

Mario Bruscella - Webmaster di Eventhia.com - Pagina Facebook - Eventhia GAS - Gruppo Facebook Eventhia


Re: Cos'è l'economia solidale?


A volte ho l'impressione che vi siano persone che considerano l'economia solidale, l'agricoltura biologica, la distribuzione orizzontale della ricchezza, il rispetto dell'ambiente, la sostenibilità, la possibilità di trovare e allacciare relazioni con persone che condividono le nostre stesse passioni, come un ritorno al passato.

Per come la vedo io, invece tali pratiche sono un tendere ad un futuro che la nostra cultura non ha mai potuto sperimentare e che ora sono possibili grazie alle moderne tecnologie.

I contadini sono stati sfruttati per millenni perché isolati gli uni dagli altri e soltanto ora possono, grazie alle nuove tecnologie, cominciare a vendere i loro prodotti al giusto prezzo.

L'avvento dell'agricoltura biologica parte nei primi anni '80, grazie ad un intenso lavoro di ricerca; prima di allora si poteva scegliere soltanto tra frutti e verdure trattate o bacate.

L'idea di distribuzione orizzontale della ricchezza, per quanto teorizzato, ad esempio da Marx, non è mai stato realmente praticato e soltanto oggi si comincia a comprendere come realizzarla.

Anche l'idea di rispetto ambientale e sostenibilità sono relativamente recenti.

La potenzialità relazionale legata ad Internet non è mai stata possibile con i mezzi di comunicazione precedenti. Vero è che il cammino tra relazione potenziale e reale non sempre viene percorso, però credo che ci possiamo sentire molto meno isolati e abitanti di un mondo che pare molto più piccolo rispetto ad un tempo.

Vi sono tuttavia, per quanto poco ne sappiamo, culture molto diverse dalla nostra che probabilmente vivevano all'interno di sistemi economici che potremmo definire solidali, ad esempio gli Indiani d'America. Credo però che sia del tutto utopico e irrealizzabile tendere verso tali modelli che pur appartenendo al passato non costituiscono il "nostro" passato.

Mario Bruscella - Webmaster di Eventhia.com - Pagina Facebook - Eventhia GAS - Gruppo Facebook Eventhia


Re: Cos'è l'economia solidale?


Non sono daccordo sul fatto che senza internet non possano esistere relazioni tra le persone, anche nella nostra cultura ci sono sempre stati sistemi di comunicazione e "reti" che hanno sempre funzionato.

Ho saputo recentemente, ad esempio, che intorno all'anno mille, Modena era famosa in tutta europa per la "salsizza zalla" (salsiccia allo zafferano).

Ci sono sempre state  reti di comunicazione molto efficienti , anche se lente.

Pensate alla comunicazione tra est ed europa , o tra europa e stati uniti.

La scrittura a caratteri mobili, inventata in europa da Gutemberg, è stata inventata in oriente più o meno negli stessi anni. Un caso, oppure comunicazioni che hanno portato le idee di base in entrambi i posti , dove con un piccolo "step" in più si è arrivati alla stampa a caratteri mobili?

Internet  oggi ci offre la possibilità di utilizzare uno strumento molto potente, sofisticato ed economico.

Quindi ben venga internet!

Franco


Re: Cos'è l'economia solidale?


Scusate la divagazione precedente, la domanda era: questo progetto, può essere considerato di economia solidale?

Secondo me si, se rispetta alcuni requisiti, come

-considerare il progetto non mio, ma in qualche modo "nostro" (la ampia disponibilità ad accogliere i suggerimenti mi sembra che possa andare in questa direzione)

-trasparenza nelle comunicazioni e negli obiettivi (ad esempio, io faccio un portale come questo, lo faccio come mi chiedete, però devo ricavarci da vivere, rendo noto quanto ricavo , e possiamo discutere insieme se questo è un ricavo giusto o no)

partecipare ad una rete di ES

utilizzo di tecnologie e di risorse provenienti per quanto possibile da altri soggetti dell'ES,

attenzione all'amibiente, le relazioni ecc come espresso nelal carta dei principi RES o nelle 10 colonne della legge regionale ES

la disponibilità ad autovalutarsi e farsi "valutare" dagli operatori dell'ES.

Forse sono stato troppo severo coi requisiti, ma secondo me questo progetto può essere considerato di Economia Solidale.

Franco

Pagina: 1

oppure per scrivere nel Forum